performance coach
menù

Il quinto cardine del respiro: LA PATTUMIERA EMOZIONALE

Fino ad ora abbiamo affrontato dei Cardini scientifici e logici. Per i prossimi 3 cardini entriamo nel campo della metafisica cioè qualcosa che può essere spiegato ma non può essere compreso finché non lo si sperimenta personalmente.

“Max, sapresti descrivermi uno starnuto a parole?”

“Certo che posso descriverlo.

Lo starnuto è una rapida espulsione di aria dal naso che serve a pulire dal muco il tessuto cigliato. Hai capito ora che cos’è?”

“Si, ma come farò a capire quando ho uno starnuto?”

“Non ti preoccupare! Quando accadrà dirai: “ah, ecco che cos’è uno starnuto!”

La pattumiera emozionale è una di quelle cose che è difficile discutere a parole, un po’ come descrivere uno starnuto o un orgasmo senza averne mai avuti.

Fino a quando non la sperimenti è difficile parlarne, però possiamo affrontare la questione in termini di storia personale.

Che cos’è la pattumiera emozionale?

Sono tutte quelle cose che ad oggi, hai messo in un sacchetto di plastica, nell’angolo di una stanza della casa della tua vita.

Ancor prima di nascere accumuli delle scorie emotive che iniziano a ingombrare il tuo sistema emotivo.

L’essere concepito senza esser fortemente desiderato dai tuoi genitori, essere nata femmina quando i tuoi genitori desideravano un maschio. Il primo ingiusto rimprovero ricevuto da una maestra all’asilo. Il bullismo di quello più grande di te subito alle elementari. La prima delusione amorosa e il primo litigio, i tradimenti e le discussioni con i tuoi famigliari e con gli amici del cuore. Il mobbing al lavoro, il fallimento di un progetto in cui hai creduto.

Nel corso degli anni, per ciascuno di questi avvenimenti, hai accumulato nel sistema emotivo dei sacchetti pieni di scorie, pattumiera emozionale, senza averli mai smaltiti.

Se apri la finestra e guardi sotto, vedrai un grande camion offerto dalla Nettezza Urbana Emozionale con un grande contenitore. Una sessione di respiro ti aiuta a mettere i guanti di gomma e a buttarci tutto dentro senza dover pensare al quando, al chi e al perché hai accumulato quei sacchi.

Giorno dopo giorno, inizia una fase che può durare anche qualche settimana nella quale bisogna impegnarsi a pulire a fondo il pavimento sul quale ingombravano i tuoi sacchetti emozionali.

A conclusione potrai finalmente tornare a sorridere e far spazio alle emozioni e alla positività, perché avrai finalmente guadagnato la pulizia e per mantenerla ti basterà pochissimo lavoro.

Ricorda…

La tua vita è una grande casa.

Mettila in ordine un po’ alla volta, butta quello che non ti serve più e ricomincia ad arredarla come vuoi tu.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Max Damioli - Performance coach

Laureato in Psicologia, sono un Performance Coach a indirizzo Ipnotico Costruttivista. Focalizza l’insegnamento su meta-tecniche che mettono in equilibrio le relazioni, la comunicazione, la salute fisica e la maturità emotiva.

Eh lo so, che tirata dirai… Non ho una gran costanza e non smarchetto troppo ma perché tu rimanga aggiornato sulle ultime novità dovresti lasciare qui la tua mail.

La comunicazione è alla base, ma chi è all'altezza?

Performance coach

E tu sei all’altezza? Non c’è bisogno che rispondi, io so già la risposta. Io metto a tua completa disposizione anni ed anni di conoscenze, ricerche ed esperienze sul campo. Tu ci metti volontà e passione.
Insieme possiamo fare di tutto.