performance coach
menù

Il sesto cardine del respiro: VITA E RESPIRO SONO UGUALI

Con l’articolo di oggi andremo ad analizzare insieme un altro aspetto metafisico del Respiro. Nel nostro inconscio profondo respiro e vita sono fortemente incastrati. Tra la vita e il respiro c’è una totale congruenza.

Veniamo considerati vivi non quando usciamo dalla pancia di nostra madre ma quando dopo aver tagliato il cordone ombelicale, facciamo il nostro primo respiro autonomo e allo stesso modo siamo considerati morti quando esaliamo l’ultimo respiro.

Per chi fa il mio mestiere guardare una persona respirare significa riuscire a analizzare e capire in che modo quella persona vive la sua vita: dalle zone di Respiro che usa, delle pause che fa e da come respira è possibile scoprire quali sono gli schemi e le questioni che affronta nella sua vita.

A questo punto ti starai domandando cosa ci sia di interessante nel guardare una persona respirare per sapere cosa succede nella sua vita, ma ciò su cui voglio farti riflettere è la buona notizia: il suo reciproco.

Quando cambi il modo di respirare la tua vita cambia radicalmente, senza passare dal “cognitivo” (che nell’ambito psicologico sono tutti quei processi della conoscenza intesi come guida nel comportamento).

Lo sapevi che se respiri solo nel petto e non nella pancia farai fatica dire NO alle richieste delle persone e loro si approfitteranno di te?

Per quanto tu lo voglia, finirai comunque per il dire SI.

Cambiando il modo di respirare e portando il Respiro anche nella pancia costruirai radici e sarai in grado senza nemmeno accorgertene, in poco tempo, di poter dire sì quando è si, no quando è no, e forse quando hai bisogno di tempo per pensarci.

Sarai finalmente libero.

Un altro esempio che voglio raccontarti è quello di un imprenditore che vorrebbe aumentare il fatturato della sua azienda…

Pensi sia difficile?

Si, se continua a respirare con poco volume, perché in maniera inconscia, sta raccontando all’Universo che si accontenta di poco, usando in maniera limitata di una risorsa che è addirittura gratis: il Respiro.

Per aumentare il fatturato non ha tanto e soltanto bisogno di andare a fare corsi: gli basterebbe aumentare la quantità di aria che prende dentro di sé.

Il Sistema si accorge che è in grado di prendere più di quello che gli serve, automaticamente lo richiama facendolo diventare la sua nuova “normalità”, e comincia ad aumentare il suo fatturato senza nemmeno ragionare!

L’inconscio comincia in maniera psico-cibernetica ad aumentare la tua capacità di attirare i clienti o fatturato.

Questi sono solo due esempi dei molti che si possono verificare respirando correttamente…

Lo so che è difficile da credere ma c’è un unico modo per dimostrarlo: PROVARE!

Prova: … non c’è un altro modo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Max Damioli - Performance coach

Laureato in Psicologia, sono un Performance Coach a indirizzo Ipnotico Costruttivista. Focalizza l’insegnamento su meta-tecniche che mettono in equilibrio le relazioni, la comunicazione, la salute fisica e la maturità emotiva.

Eh lo so, che tirata dirai… Non ho una gran costanza e non smarchetto troppo ma perché tu rimanga aggiornato sulle ultime novità dovresti lasciare qui la tua mail.

La comunicazione è alla base, ma chi è all'altezza?

Performance coach

E tu sei all’altezza? Non c’è bisogno che rispondi, io so già la risposta. Io metto a tua completa disposizione anni ed anni di conoscenze, ricerche ed esperienze sul campo. Tu ci metti volontà e passione.
Insieme possiamo fare di tutto.